(via definitive)


Con gli occhi vuoti puoi far credere di essere chiunque, anche una persona felice.
Susanna Casciani. (via trippsonfire)

(via so-satanical)



(via definitive)


Cari professori, insegnate alle future generazioni che i disturbi alimentari, l’autolesionismo, la depressione, le lacrime e i suicidi non sono cose divertenti. Insegnate che chiamare una qualsiasi persona “grassa” può rovinare un’intera vita costringendola sulla bilancia. Insegnate che chiamare una qualsiasi persona “pazza” non fa che aumentare l’insicurezza verso lei stessa. Insegnate che chiamare una qualsiasi persona “bambina” solo perché piange è il metodo migliore per farla crollare ancora di più. Insegnate che chiamare una qualsiasi persona “stupida” perché ha tentato il suicidio più volte farà solo sì che codesta ci provi ancora un’ultima e fatale volta. Insegnate ad amare il prossimo, a rispettare gli altri, a donare felicità senza bisogno di oggetti materiali, non i polinomi o il vostro cazzo di latino.

unperfettodisastro

(via unperfettodisastro)

(via trippsonfire)


isuoiocchidentroilmare:

-isuoiocchidentroilmare

(via psychopathicperson)


(via definitive)


iovocedelsilenzio:

Nessuno è mai solo con un libro in mano.

iovocedelsilenzio:

Nessuno è mai solo con un libro in mano.

(via soloinsiemesaremofelicioete)


E mi ero detta che una stella cadente era una stella che poteva essere bella ma per paura di brillare scappava il più lontano possibile. Un po’ come me.

La verità sul caso Harry Quebert

(via trippsonfire)